giovedì 5 settembre 2013

COME REALIZZARE UNA APPLICAZIONE VINCENTE PER SMARTPHONE

Quello delle applicazioni è un settore in continuo movimento, in continua evoluzione, basti pensare al fenomeno del "churn", ovvero l'abbandono di un'app a favore di un'altra. E’ stato stimato che il  63% delle app utilizzate quotidianamente sia differente rispetto alle app utilizzate quotidianamente un anno fa.
Le applicazioni per smartphone non sono una moda passeggera, anzi, il loro mercato continua a crescere sempre di più. 
Da gennaio a marzo di quest'anno sono state scaricate 13,4 miliardi di applicazioni, di cui 51% tutte in Google Play. Un dato che non stupisce considerando che gli smartphone con Android sono i più diffusi avendo la capacità di coprire tutte le fasce di mercato.

Di seguito quelle che possono essere delle caratteristiche vincenti delle APP, almeno secondo noi :

Mission: perche’ acquistare o scaricare la nostra APP. le idee vincenti sono quelle che risolvono un problema dell’utente o che comunque ne facilitano lo stile di vita

Design:  Oggi il design è fondamentale per un prodotto di nuova generazione. Con design non intendiamo solo la grafica, che quando si tratta di dispositivi mobili è per forza di cose orientata al minimalismo e alla semplicità. Quando parliamo di Design e grafica non possiamo sottovalutare la forza dell’ Icona! L’icona con cui si presenta la app è il biglietto da visita, è la prima impressione ricevuta dal potenziale utente: deve essere bella e ispirare. Quindi vale la pena spenderci un po’ di tempo per renderla leggibile, di alta qualità artistica.

Usability: se l’utente non capisce la app al primo approccio non ci tornerà più. Il layout dovrà essere quindi estremamente chiaro con una solida gerarchia di navigazione (da destra a sinistra, come la scrittura).

Responsive: Un APP, così come un sito deve essere Responsive, cioè  deve dare un continuo feedback all’utente . Ad ogni azione deve corrispondere una risposta.

Social, ma non troppo. Un errore spesso commesso è quello di voler far registrare subito gli utenti con Facebook, Twitter o Google Plus per appropriarsi dei loro dati e usarli come strumento per acquisire nuovi clienti. La cosa più importante è conquistare l’utente che ha deciso di utilizzare la tua app, non i suoi amici. Perché se conquisti questo, sarà lui a invitare i suoi amici a usare il tuo prodotto. Ecco perché le feature di condivisioni sono indipendenti dai social network: condividi con chi pensi che possa trarre giovamento da quello che condividi.


Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento